Val d’abisso, Balza Forata e gola dell’infernaccio

Condividi

Domenica 9 Giugn oDalla chiesa di Santa Maria in Val d’Abisso partiremo per una delle più belle, se non la più bella escursione che il nostro appennino offre. Raggiungeremo presto il Mulinaccio, appartenuto in passato ai Conti Brancaleoni, ne parleremo lungo il cammino. Dopo circa un’ora raggiungeremo un’antica cava di travertino, in questa zona attraversiamo il fosso che qui diventa fosso dell’ Infernaccio. Da qui in poi godremo di un ambiente davvero unico, fuori dal tempo cosi come noi lo percepiamo. Poi di nuovo la salita si fa sentire fino a raggiungere la Balza Forata! Dopo una meritata pausa riprendiamo il cammino, raggiungendo così il Rifugio Corsini dove ci si può rilassare. Con i più temerari possiamo arrivare fino alla vetta del Nerone! Il ritorno sarà prevalentemente sul sentiero 202 ancora molto bello e suggestivo.
Per chi lo desidera a seguito dell’escursione birra artigianale e formaggio, prosciutto, lonzino… insomma ognuno prende ciò che vuole, al simpaticissimo bar a Badia di Naro.

Giro Medio/difficile (EE)
11,5 km 900m di dislivello ca (fino al Corsini)
Pranzo al sacco, acqua, abbigliamento adeguato alle condizioni meteo.

ATTENZIONE!!
obbligatorio prendere visione del regolamento
https://www.ganaescursionismoecultura.it/regolamento/

Posti Limitati (MAX 15)
Quota di Partecipazione €10 a persona.
Comprende Guida escursionistica (AIGAE), assicurazione RC

Ritrovo alle 10 a Piobbico, chiesa Santa Maria in val d’abisso https://goo.gl/maps/uvPNG9Q2nNne6FUdA
si raccomanda la massima puntualità.

PRENOTATI QUI

Per ulteriori informazioni
Luca 3890980655
info@ganaescursionismoecultura.it