Fine 2018 e inizio 2019 a Pale

Condividi

Pale è un piccolo borgo nel cuore dell’umbria, fa parte del comune di Foligno, per quanto piccolo offre diverse cose interessanti, sotto diversi punti di vista, basta ricordare l’eremo di Santa Maria in Giacobbe scolpito nella roccia, le cascate del Menotre, le grotte che oggi non sono visitabili e la bellissima falesia per arrampicare.  Ho conosciuto questa chicca proprio durante una delle mie arrampicate, ho pensato che sarebbe stato bello organizzare un paio di escursioni con il gruppo.

Il 31 dicembre del 2018 siamo andati a vedere l’eremo di Santa Maria in Giacobbe, ovviamente ho contattato la guida per farcelo aprire e darci alcune spiegazioni. Dopo aver ammirato questo posto molto particolare, abbiamo proseguito per la nostra escursione, molto bella! ma anche impegnativa, il dislivello totale non è stato enorme ma si fanno 500 m tutti di un fiato con tratti così ripidi che la gente del posto ha messo delle corde fisse. Ad ogni modo ci siamo divertiti molto a salite, arrivati in vetta al monte o sasso di Pale abbiamo ammirato l’orizzonte. Molto bello vedere i nostri monti: Nerone, Petrano e Catria da cosi lontano verso Est. a Sud i sibillini innevati lasciavano senza fiato! come potrete vedere nelle foto. Rientrati siamo andati a fare due passi a Foligno! per poi sederci ed assaporare al fantastica cena preparata da Carlo e la moglie! il Bello è che quella sera Pale era tutta e solo per noi. Abbiamo fatto il brindisi del nuovo anno in piazza ammirando i fuochi a valle…

Il primo giorno del 2019 lo abbiamo affrontato con molta calma! Siamo andati ad ammirare le cascate del Menotre, un torrente che scorre nel comune di Foligno e proprio a pale si getta nella forra formando le cascate ed un ambiente molto suggestivo. Siamo poi risaliti fino alla falesia, ammirando le vie di arrampicata. Come sempre poi abbiamo dedicato la seconda parte della prima giornata dell’anno alle visite dei bellissimi borghi. Abbiamo scelto Bevagna e Spello! beh immagino che il lettore ci sia stato, altrimenti ci vada il prima possibile, due chicche. Il gruppo è stato compatto, certo fuori dalle escursioni non ci siamo mossi sempre insieme, ognuno ha dato seguito a ciò che desiderava di più, ma si è creata una buona armonia tra tutti! qualcuno mi ha anche detto che non vede l’ora di ripetere un’esperienza simile, che dire? è andata bene, al di sopra delle aspettative, ci sono già idee per ritornare in quei posti per visitare altre meraviglie sia naturalistiche che urbanistiche, ma questo è il futuro e lo vedremo nei prossimi mesi o anni.

Buon 2019 a tutti

GANA